La relazione tra sostantivi in spagnolo si stabilisce tramite preposizioni, come in italiano.

Per indicare ad esempio che un termine rappresenta un oggetto indiretto, ad esempio un complemento di termine, noi utilizziamo la preposizione a.

Dà il libro a Maria. (A chi dà il libro? A Maria.)

Per quanto riguarda l'oggetto diretto invece, esso si distingue dal soggetto solo per la sua posizione nella frase.

Marie vede Jean. (Chi vede Marie? Jean)

Il compl. di specificazione si forma invece con la preposizione di .

Sono i soldi di mia madre. (Di chi sono i soldi? Di mia madre.)

E così via. Per quanto riguarda i pronomi, la situazione è invece diversa. Essi cambiano infatti mutano a seconda della loro funzione grammaticale. Abbiamo quindi, come abbiamo detto poco prima, pronomi personali soggetto e pronomi personali complemento, atoni e tonici. In questo caso quindi non si utilizzano le preposizioni per stabilire la funzione di un pronome personale nella frase.

pronomi personali complemento oggetto, forma tonica e atona. (Chi? Che?)
Atona: mi, ti, lo (si), la (si), noi, voi, loro (si). Tonica: me, te, lui (sè), lei (sè), noi, voi, loro (sè)
esempi: Tu mi vedi. Io la conosco. Noi le vediamo.
pronomi personali complemento di termine, forma atona(A chi?)
mi, ti, gli (si), le (si), ci, vi, li (si), le (si)
esempi: Lui gli dà il libro. Lui ci permette di farlo. Io ti do la lettera. Io gli racconto la storia.