La maggioranza delle lingue, il tedesco, il russo, l'arabo, il polacco etc. non stabiliscono le relazioni tra gli oggetti con preposizioni, ma con una "declinazione". Le lingue romanze invece, come lo spagnolo, l'italiano, il francese, il portoghese etc. rappresentano in questo senso delle eccezioni.