Se i fatti vengono raccontati in ordine cronologico, nessun problema.

Entrò, chiese una birra, pagò e uscì.

Vediamo ora la concordnza dei tempi rispetto ad un verbo presente:

antecedente: Non crede / teme / aspetta che lui sia venuto. (congiuntivo passato)
contemporaneo: Non crede / teme / aspetta che lui venga. (congiuntivo presente)
posteriore : Non crede / teme / aspetta che lui verrà. (indicativo futuro)

Se il verbo della principale invece è al passato:

antecedente: Lui credeva / temeva / aspettava che lui fosse venuto. (cong. trapassato)
contemporaneo: Lui credeva / temeva / aspettava che lui venisse. (cong. imperfetto)
posteriore: Lui credeva / temeva / aspettava che lui sarebbe venuto. (condizionale passato)

Tutto questo per un italofono dovrebbe risultare piuttosto intuitivo.

La frase principale si trova al presente, pasado perfecto, futuro, imperfecto
La principale si trova al presente e fa riferimento ad un avvenimento

per esempio temer (temere) contemporaneo o successivo antecedente

presente (Temo, Io temo) presente del pretérito perfecto
perfecto (He temido, Io ho temuto) congiuntivo del congiuntivo
futuro imperfecto(Temeré, Io temeré)
futuro perfecto (Habré temido, Io avrò temuto) que llegue que haya llegado
participe présent (temiendo, temendo) che venga che sia venuto
imperativo (Teme, Temi)
La frase principale si trova all'imperfetto, indefinido, piucheperfetto
La principale è al passato e fa riferimento a un avvenimento

per esempio temer (temere) contemporaneo o successivo antecedente

pretérito imperfecto (Temía, Io temevo) imperfecto pluscuamperfecto
pretérito indefinido (Temí, Tu temevi) del congiuntivo del congiuntivo
pretérito pluscuamperfercto (Había temido, Io avevo temuto) que llegara que hubiera llegado
pretérito anterior (Hube temido, Io aveva temuto) che venisse che fosse venuto
condicional (Temería, Io temerei)
Esempi
Aspetto che venga. = Espero que llegue. (presente, contemporaneità)
Aspetto che sia venuto. = Espero que haya llegado. (presente, anteriorità)
Aspettavo che venisse. = Esperaba que viniera. (passato, contemporaneità)
Aspettavo che fosse venuto. = Esperaba que hubiera venido. (passato, anteriorità)
Vuole che paghiamo. = Quiere que paguemos. (presente, contemporaneità)
Vuole che abbiamo pagato. = Quiere que hayamos pagado. (presente, anteriorità)
Voleva che pagassimo. = Quiso que pagáramos. (passato, contemporaneità)
Voleva che avessimo pagato. = Quiso que hubiéramos pagado. (passato, anteriorità)
Altri esempi
Voleva che avessimo già pagato prima del nostro arrivo. = Quiso que hubiéramos pagado antes de nuestra llegada.
Voleva che pagassimo quando fossimo arrivati. = Quiso que pagáramos cuando llegáramos.
Temiamo che gli sia successo qualcosa = Temíamos que les hubiera pasado algo.